La Psicologia del Digitale è una branca relativamente recente della Psicologia che si occupa di studiare le relazioni tra le persone e i nuovi media e le nuove tecnologie più in generale.

di Ivan Ferrero

 

La Psicologia del Digitale cosè e quali forme può assumereLa Psicologia del Digitale è una branca relativamente recente della Psicologia che si occupa di studiare le relazioni tra le persone e i nuovi media e le nuove tecnologie più in generale.

Essa può assumere diverse forme, ad esempio...

Studio degli effetti dei media sulla salute psicologica delle persone che si occupa di valutare l'impatto che i nuovi media hanno sulla salute mentale delle persone.

In particolare, questa branca della Psicologia si interroga sul modo in cui i nuovi media possono influenzare positivamente o negativamente la salute mentale delle persone.

 

Studio delle interazioni tra utenti e dispositivi digitali che si occupa di analizzare le relazioni che si instaurano tra le persone e i nuovi media.

In particolare si interroga sul comportamento che gli utenti osservano all'interno di una App, una piattaforma, oppure quando sono alle prese con un dispositivo tecnologico.

 

Analisi della comunicazione online, ossia lo studio dei processi comunicativi che avvengono tramite i canali digitali.

In particolare, questa branca si interroga sulle modalità con cui le persone comunicano online, sugli effetti che questa comunicazione può avere sulla salute mentale delle persone e infine su come i nuovi media stanno cambiando il modo di comunicare, ma non solo.

 

Ricerca sul design di interfacce e applicazioni digitali

Una disciplina solitamente chiamata User Experience Design, la quale appunto si occupa della progettazione di interfacce e applicazioni digitali, al fine di rendere l'utilizzo più semplice ed intuitivo possibile. In altre parole, la UXD si occupa di rendere l'esperienza d'uso dei digital media il più piacevole possibile.

 

Analisi del comportamento online (ad es. comportamento di acquisto, navigazione web, ecc.)

Ossia lo studio dei processi comunicativi che avvengono tramite i canali digitali.

In particolare, questa branca si interroga sulle modalità con cui le persone comunicano online, sugli effetti che questa comunicazione può avere sulle persone e infine su come i nuovi media stanno cambiando il modo di comunicare, ma non solo.

 

Progettazione di Sistemi per migliorare la vita delle persone (ad es. Sistemi di e-learning, di e-health, ecc.)

Ossia la progettazione di sistemi informatici volti a migliorare la vita delle persone in ambito lavorativo, educativo o sanitario.

Qui non stiamo parlando necessariamente di User Experience, ma di un campo più ampio che si occupa di migliorare la vita delle   persone grazie all'uso di nuovi Sistemi integrati con algoritmi e gli smart devices i quali, analizzando i comportamenti del singolo utente, possono fornire soluzioni personalizzate.

 

Progettazione di chat e altre piattaforme per il benessere individuale (ad es. chatbot per la gestione dello stress, ecc.)

Ossia la progettazione di piattaforme digitali che possono aiutare le persone a gestire meglio il proprio benessere psicologico in modo diretto.

Stiamo parlando dei cosiddetti assistenti virtuali che, sì, possiamo anche demonizzare e additare come la rovina della nostra professione, ma di fatto ci sono, la direzione futura è quella, e noi Psicologi possiamo svolgere un ruolo molto importante all'interno di questo ambito.

Sono solamente alcuni esempi, ma come si può vedere la Psicologia del Digitale può essere applicata in molti ambiti differenti.

 

Non solo consulenze online

Negli ultimi anni la Psicologia del Digitale si è sempre più occupata anche di altri aspetti legati alla tecnologia e al digitale, come ad esempio l'impatto della tecnologia sulla vita sociale, sfociando anche sugli aspetti positivi dell'utilizzo dei nuovi media: ad esempio,   come può essere utilizzato il Digitale per migliorare la salute mentale, oppure come i social media possono essere utilizzati per favorire il benessere psicologico.

Se è vero che dove c'è un Essere Umano esiste anche la Psicologia, allora è anche vero che dove esiste un Essere Umano che utilizza la Tecnologia esiste anche la Psicologia del Digitale.

La Psicologia del Digitale come la intendiamo qui è differente dal "semplice" fare consulenze online.

Si tratta di una vera e propria disciplina che si sta sempre più occupando dello studio dei processi comunicativi online, del design di interfacce user-friendly, dell'impatto che la tecnologia ha sulla nostra vita sociale e, in generale, sulla nostra salute mentale.

Parliamo di un vero e proprio campo di applicazione della Psicologia che, negli ultimi anni, sta sempre più prendendo piede e che sicuramente merita di essere approfondito da tutti coloro che vogliono intraprendere questa professione oppure che sono alla ricerca di nuove strade.

In sintesi, la Psicologia del Digitale è un campo in continuo mutamento e in evoluzione, che offre numerose opportunità di ricerca e di applicazione pratica, e come sempre sta a noi ritagliarci il nostro posto in questo nuovo oceano blu.

 

Articolo a cura del Dottor Ivan Ferrero

 

 

 

 

Cerca

Seguici sui Social